Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.35 del 19 Novembre 2019

Ponte di Genova, Macale: «Bene le integrazioni al protocollo, non abbassare la guardia»

Ponte di Genova, Macale: «Bene le integrazioni al protocollo, non abbassare la guardia»

Val Polcevera - «Le integrazioni apportate al Protocollo d’intesa per la demolizione e ricostruzione del viadotto Polcevera dell’autostrada A10, a Genova, vanno nella direzione da noi auspicata. In particolare apprezziamo che il Commissario pubblichi periodicamente sul proprio sito web le notifiche preliminari di tutte le imprese operanti in cantiere, e valutiamo positivamente l’azione dello stesso Bucci sulle imprese per l’applicazione del contratto edile. È la dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto dai sindacati e dal Commissario straordinario»: lo dichiara Stefano Macale, segretario nazionale Filca-Cisl.

Cosa prevede - «L’accordo – ricorda Macale – era stato firmato il 13 marzo scorso, mentre ieri è arrivata anche la firma di Ance e Ance Genova. Il testo prevede la verifica dell’applicazione del contratto degli edili per i lavoratori impiegati in cantiere, l’istituzione di un sistema informatizzato che controlla gli accessi al cantiere con informazioni sulle tipologie di contratto applicate, obblighi stringenti per la formazione, l’individuazione dei responsabili per la sicurezza per ogni cantiere e la fornitura dei dispositivi di protezione, grazie anche alla stretta collaborazione con gli enti bilaterali. Infine, a tutela della stabilità occupazionale e delle spettanze dei lavoratori, abbiamo stabilito regole importanti in tema di responsabilità solidale e di clausola sociale. Molto importante – prosegue Macale - l’opera di sensibilizzazione del Commissario sulle imprese che lavorano nel cantiere sul Polcevera in relazione all'utilizzo delle competenze dei locali Enti bilaterali, Cassa edile, Scuola Edile e Cpt, per quanto riguarda regolarità, formazione professionale e prevenzione infortunistica. Adesso – conclude il segretario nazionale della Filca – è necessario mettere subito in pratica quanto previsto dall’articolo 12 del Protocollo, vale a dire la creazione di un tavolo di monitoraggio dei flussi di manodopera, nell’ambito delle azioni rivolte a contrastare la criminalità organizzata».

Mercoledì 29 maggio 2019 alle 11:30:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News